Return to site

UNA SECONDA FAMIGLIA

Sono la mamma di uno dei ragazzi della diocesi di Roma che ha intrapreso questo percorso tre anni fa credendo di iniziare un corso di preparzione per la cresima tradizionale. Invece con il passare dei mesi abbiamo appurato che così non era. Vi erano infatti incontri in cui i catechisti spiegavano le Scritture, ma differentemente dal solito questi incontri avvenivano spesso senza dividere i ragazzi in gruppi separati in base all’anno, ma in comune, ponendo i ragazzi in un unico gruppo con cui condividere il cammino e arricchirsi personalmente e spiritualmente. A volte i ragazzi hanno vissuto momenti di vita differenti dalle loro routine, dove poter entrare in contatto con realtà ben diverse come associazioni di volontariato o organizzazioni che aiutano le persone in difficoltà. Molto importanti come fase di crescita i vari campi estivi ed invernali, che hanno creato momenti di riflessione e li hanno visti alle prese con il distacco dalla protezione familiare. Infatti, per tutta la durata del campo, hanno dovuto svolgere tutte le attività e i servizi, anche i più semplici, con la propria testa, senza contare sull’aiuto dei genitori (cosa che a casa fanno spesso). E infine la figura del catechista, che non è solo quella di un educatore, ma anche quella di un fratello maggiore a cui rivolgersi, e che è divenuta per i ragazzi un punto di riferimento per consigli su scelte che la vita adolescenziale pone, scelte spesso banali agli occhi di noi genitori, ma che per i ragazzi sono ripide montagne da scalare. I catechisti sono riusciti a dialogare con loro aiutandoli a compiere le loro scelte, mentre spesso con noi genitori c’era solo uno scontro. Tirando le somme, direi che in questo percorso abbiamo trovato tutti una "seconda famiglia", ed i ragazzi anche una "seconda casa", dove sentirsi a proprio agio ed essere liberi di esternare i propri pensieri crescendo sotto tutti i punti di vista.

Rosa (mamma di un adolescente della parrocchia san Giuseppe Moscati)

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OKSubscriptions powered by Strikingly